Menu

Per appuntamenti: 0266989244

Epilazione laser: i pericoli delle soluzioni casalinghe fai da te

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
i pericoli delle soluzioni casalinghe nell'epilazione laser

Scegliere le soluzioni di depilazione fai da te anziché l’epilazione laser può essere molto pericoloso. Scopri perché.


Epilazione laser: scegli sempre un centro medico specializzato

La battaglia contro i peli superflui non conosce tregua, e proprio per questo la ricerca delle migliori soluzioni per la depilazione prosegue senza sosta, soprattutto durante i mesi estivi, ovvero quando i peli in più sono un vero e proprio problema da cancellare.

Tutti, ormai, sanno che l’epilazione laser professionale è un metodo sicuro ed efficace, capace di garantire ottimi risultati per lunghissimo tempo. Ma che dire invece della ceretta? Della crema depilatoria? Dell’epilatore elettrico? Del rasoio? E della luce pulsata?

Davanti a tutte queste diverse possibilità, non stupisce affatto ritrovarsi davanti a donne e uomini che continuano a interrogarsi su quale sia il metodo migliore da seguire per eliminare la peluria su gambe ascelle, zone intime e braccia.

Di certo ogni singolo approccio ha dei piccoli e peculiari vantaggi. Gli svantaggi, i rischi e talvolta persino i pericoli delle soluzioni casalinghe fai da te, però, non sono trascurabili. Per questo l’epilazione laser effettuata in un centro medico all’avanguardia , come il nostro centro di epilazione laser a Milano, è la migliore tra le strade percorribili.

Ma quali sono, dunque, i pericoli delle varie soluzioni casalinghe fai da te? Vediamoli uno ad uno!

Perché scegliere l’epilazione laser professionale: ecco i rischi del rasoio

Partiamo da uno dei metodi più diffusi, soprattutto quando si ha poco tempo a disposizione, ovvero la depilazione con il rasoio. Estremamente utilizzato per gambe ed ascelle, il rasoio permette una depilazione economica, veloce e totalmente scevra dal rischio di allergie.

Fin qui tutto bene, non fosse che con il rasoio la ricrescita è velocissima, rendendo di fatto il lavoro fatto del tutto inutile già dopo alcuni giorni. Non è però tutti qui, in quanto l’utilizzo del rasoio nasconde anche alcuni rischi per la salute da non dimenticare.

I tagli, i taglietti e le irritazioni della pelle, infatti, sono sempre dietro l’angolo, con la possibilità di dare il via a delle infezioni del tutto evitabili con dei metodi più sicuri, come per l’appunto l’epilazione laser.

Depilarsi con la ceretta: ecco i rischi

i rischi delle soluzioni di depilazione casalinghe usate al posto dell'epilazione laser professionale

Passiamo alla ceretta. Questo metodo di depilazione viene indicato da molti come il più efficace tra quelli casalinghi, ma va sottolineato che nemmeno questo approccio non è esente da rischi, anzi. A prescindere dal livello di dolore che questo metodo comporta per la sua stessa natura, va sottolineato infatti che ci sono dei possibili – e frequenti – effetti collaterali che non possono essere trascurati.

In primo luogo, la ceretta incentiva la formazione dei peli incarniti, i quali danno luogo a loro volta a delle piccole infezioni in primo luogo antiestetiche e, in secondo luogo, potenzialmente dolorose.

Utilizzando la cera, inoltre, le allergie e le irritazioni sono piuttosto frequenti, così come la comparsa di lividi conseguenti agli strappi tipici della ceretta. Quest’ultima, inoltre, è la nemica giurata di chi si ritrova a fronteggiare vene varicose e capillari fragili.

Infine, una nota puramente estetica: chi sapeva che la ceretta può rovinare la tanto agognata abbronzatura?

Crema depilatoria ed epilatori elettrici: rischi ed effetti collaterali

Sono noti gli effetti collaterali della crema depilatoria, la quale di fatto è un prodotto chimico aggressivo che, andando a spezzare i legami chimici che stabilizzano il pelo, finisce spesso per colpire e danneggiare anche la nostra pelle.

Non a caso questo prodotto viene sconsigliato a chi ha la pelle sensibile, nonché a chi ha brufoli, screpolature e tagli. Non è esente da svantaggi nemmeno l’epilatore elettrico, anch’esso conosciuto per incentivare la problematica dei peli incarniti. Questo strumento in ogni caso è da evitare assolutamente nelle zone ricche di ghiandole.

Controindicazioni degli epilatori a luce pulsata

Negli ultimi anni sono diventati piuttosto popolari anche gli epilatori a luce pulsata per uso domestico, i quali però, oltre a funzionare solamente su determinate tipologie di pelo, hanno delle controindicazioni importanti.

Gli stessi produttori ci dicono infatti di non utilizzare questi dispositivi insieme a determinati farmaci, come per esempio la pillola anticoncezionale o degli antinfiammatori. Tra gli effetti collaterali conosciuti ci sono poi lo scolorimento e la secchezza della cute, accompagnati da possibili arrossamenti, infezioni, infiammazioni e sì, persino da dolore eccessivo.

Conclusioni.

Tutti i pericoli e i rischi delle soluzioni casalinghe fai da te non sono altro che un ulteriore conferma dell’estrema validità ed efficacia dell’epilazione laser eseguita da personale specializzato, capace di garantire quindi un risultato soddisfacente e senza rischi per la nostra salute.

Affidati agli specialisti Affidati agli specialisti

La prima consulenza è gratuita!

     
                 
     

LUCE PULSATA

Diversamente dai laser, la luce pulsata emette raggi ad ampio spettro non coerenti, quindi meno precisi. Quando utilizzata per rilasciare grandi quantità di energia può provocare ustioni. Tecnologicamente più elementare, ha però il grande vantaggio dell’economicità. Molte delle apparecchiature in commercio sono state depotenziate per motivi di sicurezza e non consentono niente di più che un rallentamento della ricrescita.

LASER A DIODO

Il laser a diodo, similmente a quello ad alessandrite, ha come bersaglio privilegiato la melanina. I diodi più potenti ottengono normalmente buoni risultati, tuttavia sono costretti ad arrendersi contro i peli più ostinati a causa del pericolo di ustione. Invece i diodi a bassa potenza sono delicati e veloci, ideali per il trattamento di aree vaste, ma non sono in grado di raggiungere i risultati ottenibili con l’alessandrite.

LASER ND:YAG

Il laser nd:yag si distingue per la capacità di penetrare sotto la cute in profondità interagendo non con la melanina, ma con i vasi sanguigni. Agendo sui capillari che nutrono i peli è quindi lo strumento più indicato per trattare senza controindicazioni le zone in cui il bulbo pilifero è situato in profondità e le pelli scure o abbronzate. Spesso si rivela perfettamente complementare rispetto al laser ad alessandrite.

LASER AD ALESSANDRITE

Il laser ad alessandrite colpisce con precisione la melanina contenuta nei peli. Rilasciando grandi quantità di energia in modo mirato, è quindi in grado di distruggere anche i peli più resistenti nel pieno rispetto dei tessuti circostanti. Per questo motivo la letteratura scientifica lo individua come il laser più indicato per la depilazione permanente. Tuttavia occorre prestare particolare cautela con le pelli scure o abbronzate.