Diversi tipi di ceretta: qual è il migliore per te? | Laser Milano

Esploriamo i diversi tipi di ceretta: qual è il migliore per te?

Dalla ceretta a caldo alle cerette… fruttate, le opzioni sono diverse: vediamo quale può essere la migliore soluzione per te, senza dimenticare che esiste un’alternativa che garantisce risultati duraturi

La ceretta è una tecnica di epilazione che rimuove il pelo dalla radice: si tratta di un metodo antico, ma ancora piuttosto efficace, per avere la pelle liscia. La pratica della ceretta risale infatti agli antichi Egizi, che consideravano la pelle liscia un simbolo di purezza e uno status symbol. Oggi, la ceretta è una pratica comune per uomini e donne di tutto il mondo, apprezzata per la facilità d’uso, i costi bassi e i buoni risultati. Non esiste un solo tipo di ceretta: ognuna si adatta a specifiche esigenze e tipi di pelle. Ecco perché conoscere e scegliere il tipo più appropriato è tutt’altro che un aspetto secondario.

Quanti tipi di ceretta esistono?

Come accennato, esistono diversi tipi di ceretta, ognuno con specifiche caratteristiche che si adattano meglio a certe aree del corpo o a tipi di pelle.

La ceretta a caldo utilizza la cera riscaldata che si solidifica sulla pelle prima di essere rimossa. È un metodo adatto anche a zone delicate come la linea bikini e le ascelle: la cera calda, infatti, apre i pori e facilita la rimozione dei peli dalla radice. Ciò nonostante, la ceretta a caldo può provocare irritazioni e persino follicolite, soprattutto se la pelle è sensibile e l’applicazione sbagliata.

La ceretta con pasta di zucchero, o sugaring, prevede l’uso di una formulazione naturale composta da zucchero, limone e acqua. È considerata meno dolorosa e più adatta per chi ha la pelle sensibile, perché si attacca ai peli ma non alla pelle, riducendo il rischio di irritazioni​.

Esiste poi la ceretta a freddo, si differenzia dalla ceretta tradizionale perché non richiede riscaldamento: le strisce depilatorie, infatti, vengono applicate direttamente sulla pelle. Dopo aver strofinato le strisce per generare calore tramite l’attrito, si strappano via per rimuovere i peli. La ceretta a freddo è un metodo veloce e pratico, ideale per ritocchi last-minute o per chi viaggia​, e in linea di massima irrita meno la pelle rispetto alla ceretta tradizionale.

La ceretta nera, o black wax, è una formulazione conosciuta per la sua efficacia anche sui peli corti e per la sua applicazione a bassa temperatura che la rende un po’ meno dolorosa rispetto alle cere tradizionali. Questo tipo di cera si solidifica dopo l’applicazione e consente di rimuovere i peli senza l’uso di strisce di tessuto. Può essere usata anche in aree sensibili come il viso, l’area bikini e le ascelle,

Esistono poi cerette arricchite con ingredienti naturali come estratti di frutta o cacao, che offrono benefici come la nutrizione e l’idratazione della pelle, rendendo il processo di depilazione meno aggressivo e più piacevole.

Leggi anche: È vero che con la ceretta i peli si indeboliscono? Facciamo chiarezza

Come scegliere il tipo di ceretta ideale

La scelta del tipo di ceretta più adatto può essere influenzata da diversi fattori, dalla sensibilità della pelle all’area del corpo da trattare, fino alle proprie preferenze personali.

Se hai la pelle sensibile, per esempio, potresti preferire la ceretta allo zucchero, più delicata rispetto alle cere tradizionali perché si attacca ai peli e non alla pelle.​

Per le aree sensibili come il viso, la linea bikini o le ascelle, potresti optare per cere specifiche come la ceretta a caldo o le cere fruttate che si solidificano e permettono una rimozione più efficace. Per le aree più estese come le gambe o le braccia, le cere fredde pre-applicate o la ceretta a caldo possono essere sia efficaci e rapide nell’applicazione.

Se hai provato dolore o patito delle irritazioni con alcuni tipi di ceretta, potrebbe essere il caso di cambiare tipo di cera oppure, opzione consigliata, consultare un professionista che possa aiutarti a rimuovere i peli senza il rischio di irritazioni o, peggio, di infiammazioni: un’estetista o un dermatologo possono offrire consigli personalizzati basati sul tuo tipo di pelle e sulle tue esigenze specifiche. Anche la frequenza di applicazione può aumentare le probabilità di irritare la pelle.

Un’estetista o un dermatologo possono offrire consigli personalizzati basati sul tuo tipo di pelle e sulle tue esigenze specifiche. Questo è particolarmente utile se stai considerando di passare a un tipo di ceretta che non hai mai provato prima.

immagine evocativa gambe depilate ceretta | Laser Milano

Come prendersi cura della pelle dopo la ceretta

Dopo la ceretta, la pelle può essere secca e irritata: ecco perché bisogna idratare la pelle con una crema o lozione che non contengano alcool. Usare prodotti che contengono ingredienti lenitivi come l’aloe vera, il burro di karité o l’olio di cocco, aiuta a lenire e idratare la pelle​.

Nei giorni successivi alla ceretta, bisogna evitare bagni caldi, saune e attività fisica che possa provocare sudorazione eccessiva. Il calore e il sudore possono irritare i pori aperti e causare irritazioni cutanee o infiammazioni​

Dopo 24-48 ore dalla ceretta, si può anche fare un’esfoliazione leggera per rimuovere le cellule morte della pelle e prevenire i peli incarniti. Naturalmente, va fatta con una certa delicatezza per evitare infiammazioni.

Esistono poi alcuni prodotti formulati per il trattamento della pelle post-ceretta, come olii e lozioni anti-infiammatori. Questi prodotti possono contenere ingredienti come l’acido salicilico, l’olio di tea tree o l’hamamelis, utili per le loro proprietà antisettiche e calmanti​.

Dopo la ceretta, bisogna evitare l’esposizione al sole, oppure applicare un buon filtro solare con un alto fattore di protezione SPF per proteggere la pelle dai raggi UV.

La miglior alternativa alle cerette? L’epilazione laser

L’epilazione laser è una soluzione a lungo termine per la rimozione dei peli indesiderati. Questo metodo, usa il laser ad alta potenza per colpire i follicoli piliferi, riducendo la crescita dei peli nel tempo. Rispetto alla ceretta, ha bisogno di meno sessioni di mantenimento rispetto alla ceretta, che al contrario necessita di trattamenti frequenti e può causare irritazioni e peli incarniti.

Il vantaggio principale dell’epilazione laser è il risparmio economico nel lungo periodo. Anche se l’investimento iniziale può essere maggiore rispetto alla singola seduta di ceretta, col tempo il laser si rivela più conveniente, perché elimina, o riduce notevolmente, la ricrescita. Inoltre, il laser è meno doloroso e ha minori effetti collaterali rispetto alla ceretta, rendendolo la miglior scelta per chi cerca risultati duraturi e meno fastidi.

Leggi anche: Depilazione definitiva: la rivoluzione nell’epilazione!

In conclusione

La ceretta è un metodo di depilazione versatile e semplice da usare. Esistono tanti tipi di ceretta, dalla ceretta a caldo per zone delicate alla ceretta fruttata che nutre la pelle. È fondamentale scegliere il metodo più adatto a te, considerando fattori come la sensibilità della pelle e l’area da trattare.

L’epilazione laser è una scelta eccellente per chi cerca un’opzione a lungo termine. Pur richiedendo un investimento iniziale più alto, riduce notevolmente la ricrescita dei peli. Scegliere tra ceretta e laser dipende dalle tue preferenze personali, obiettivi di depilazione e tolleranza al dolore, ma il laser ha il vantaggio di essere meno doloroso e garantire risultati a lungo termine.

Cerchi un servizio di epilazione laser a Milano? Contattaci subito: i nostri medici estetici sapranno consigliarti i migliori trattamenti per risolvere, in via definitiva, il problema dei peli superflui, col minimo disagio e in completa sicurezza.

Takeaways

  • Esistono diversi tipi di ceretta, ciascuno adatto a specifiche necessità e tipi di pelle. La ceretta a caldo è ideale per zone delicate come la linea bikini, mentre la ceretta con pasta di zucchero è meno dolorosa e più adatta per chi ha la pelle sensibile. La ceretta a freddo offre una soluzione pratica e veloce, e la ceretta nera si distingue per la sua efficacia sui peli corti e per essere meno dolorosa;
  • La scelta del tipo di ceretta dipende da diversi fattori, come la sensibilità della pelle e l’area del corpo da trattare. Ad esempio, per pelli sensibili, la ceretta allo zucchero potrebbe essere l’opzione migliore. Per aree come il viso, la ceretta a caldo o le cerette arricchite con estratti naturali possono essere più efficaci;
  • È essenziale idratare e proteggere la pelle dopo la ceretta per evitare irritazioni. Si raccomanda l’utilizzo di prodotti lenitivi come l’aloe vera e di evitare il calore eccessivo, il sudore e l’esposizione diretta al sole per qualche giorno;
  • L’epilazione laser rappresenta una soluzione a lungo termine per la rimozione dei peli indesiderati. Questa tecnica, oltre a richiedere meno sessioni di mantenimento rispetto alla ceretta, è considerata meno dolorosa e con minori effetti collaterali, offrendo un notevole risparmio economico nel lungo periodo;
  • Consultare un’estetista o un dermatologo è raccomandato per ricevere consigli personalizzati sulla scelta della ceretta più adatta o sull’opzione dell’epilazione laser, soprattutto se si stanno valutando metodi non sperimentati in precedenza o se si hanno esigenze particolari legate alla sensibilità della pelle.

Domande frequenti

Quanti tipi di ceretta esistono?

Esistono diversi tipi di ceretta, ognuno adatto a specifiche esigenze e tipi di pelle, come la ceretta a caldo, la pasta di zucchero (sugaring), la ceretta a freddo e la ceretta nera.

Come scegliere il tipo di ceretta ideale?

La scelta del tipo di ceretta più adatto può essere influenzata da diversi fattori come la sensibilità della pelle, l’area del corpo da trattare e le proprie preferenze personali. È consigliabile consultare un’estetista o un dermatologo per ricevere consigli personalizzati.

Come prendersi cura della pelle dopo la ceretta?

Dopo la ceretta, è essenziale idratare la pelle con prodotti che contengano ingredienti lenitivi come l’aloe vera o il burro di karité. Evitare il calore eccessivo e il sudore per i primi giorni, e considerare l’uso di prodotti anti-infiammatori specifici per la pelle post-ceretta.