Epilazione laser e follicolite: come e quando è possibile agire definitivamente

Follicolite? Eliminala con l’epilazione laser.


Chi non ricorre all’epilazione laser sa bene che ad una seduta di depilazione fatta in casa con rasoio o ceretta spesso segue la comparsa della follicolite, piccole chiazze rosse o brufoletti che immancabilmente rovinano il risultato della depilazione.

Cos’è la follicolite

In termini medici viene definita follicolite l’infiammazione e l’infezione acuta della parte superiore del follicolo pilifero.

Ci sono più di 5 milioni di follicoli sulla pelle e qualsiasi zona del corpo ricoperta di peli può avere dei brufoletti quando è affetta da follicolite.

I follicoli sono piccoli elementi epidermici composti da una radice interna che affonda nella cute, un’asta che permette al fusto del pelo di emergere dal derma e il pelo che si espande al suo esterno.

Ogni follicolo possiede una ghiandola sebacea, un muscolo erettore del pelo e un bulbo con la sua papilla dermica. Quando una di queste strutture si infetta si manifesta la follicolite.
Tale disturbo può colpire a qualsiasi età sia individui di sesso femminile, sia individui di sesso maschile. Nelle donne la follicolite si manifesta principalmente sulla pelle delle gambe. Gli uomini invece sono più soggetti alla follicolite sul viso a causa delle frequenti rasature della barba e dei baffi.

epilazione laser soluzione alla follicolite

Da cosa deriva la manifestazione della follicolite?

La prima chiara manifestazione di follicolite avviene con la comparsa di foruncoli rossi e/o pustole ripiene di pus. A volte tali sintomi si aggravano al punto da scatenare arrossamento della pelle e prurito, se non addirittura dolore. Quando l’infezione è profonda e si fanno scoppiare le vesciche, comportando la formazione di crosticine, si rischia addirittura di provocare piccole cicatrici.

Come dichiarato in precedenza, le cause di follicolite possono essere le più svariate e non sempre individuabili facilmente. Le follicoliti più comuni sono dovute a infezioni provocate da batteri, funghi e virus.
In alcuni casi l’infezione può essere ridotta e controllata non comportando danni, in altri invece si può diffondere al punto tale da trasformarsi in elementi di rischio, dei veri e proprio fattori scatenanti.

La follicolite può essere dovuta a:

  • metodi di depilazione quali la rasatura (soprattutto se eseguita contro pelo);
  • sudorazione eccessiva;
  • uso di abiti aderenti;
  • lesioni cutanee;
  • dermatosi o altre patologie epidermiche;
  • immunodepressione;
  • diabete mellito;
  • obesità;
  • punture o morsi d’insetto,
  • anemia.

Epilazione laser: la soluzione alla follicolite

Il trattamento di questo disturbo dipende dal tipo di follicolite e dall’estensione delle lesioni. Per trovare una cura, è indispensabile riuscire a comprendere la causa o le cause responsabili dell’infezione. A volte, una scrupolosa igiene del corpo e l’uso di saponi delicati e neutri non bastano a risolvere il fastidio, invece l’epilazione laser potrebbe essere la soluzione, senza bisogno di ricorrere ad antibiotici o in associazione a una cura farmacologica prescritta dal medico.

In molti si arrendono alla comparsa dei foruncoli e attendono che si riassorbano, altri invece, magari vittime di manifestazioni più corpose di follicolite, si affidano a creme e pomate o, nei casi più gravi, ad antibiotici nella speranza di risolvere il problema, ma si tratta di rimedi temporanei.

Generalmente, la follicolite dipende da un’irritazione procurata dal metodo di depilazione scelto oppure da un’anomalia nella ricrescita del pelo.

Nel primo caso ceretta, rasoio, crema depilatoria o altro possono avere un effetto irritante nei confronti del follicolo, che inevitabilmente si infiamma, dando origine ad una piccola pustola che può gonfiarsi e diventare dolorosa, soprattutto se sottoposta di continuo allo sfregamento con gli abiti.
Nel secondo caso, invece, il pelo non trova la via per uscire dall’epidermide poiché indebolito dalle depilazioni precedenti e quindi cresce sottocute, causando infiammazione.

Se il metodo scelto è veramente efficace, l’epilazione laser definitiva è la svolta: infatti, se si riesce a distruggere in modo permanente il pelo, il problema si risolve alla fonte e, col procedere delle sedute, normalmente già entro la seconda o la terza seduta, si riducono il numero di peli e, quindi, non si avranno più follicoliti e peli incarniti.

In sintesi, la follicolite è davvero fastidiosa e, in molti casi, si manifesta in maniera dolorosa ed antiestetica: potrebbe essere venuto il momento di trovare una soluzione definitiva grazie al laser.


Affidati agli specialisti

La prima consulenza è sempre gratuita!