Epilazione laser: come prepararsi al meglio per la prima seduta

Ecco ciò che consigliano di fare gli esperti prima di una seduta di epilazione laser permanente.


Per liberarsi definitivamente dei peli superflui e dire addio per sempre a cerette, rasoi, creme depilatorie nonché epilatori elettrici, la soluzione migliore è senz’altro sottoporsi a sedute di epilazione laser. Questo metodo di depilazione definitiva è più che sicuro e garantisce ottimi risultati. Tuttavia devi essere ben preparato prima di iniziare il trattamento: in questo articolo ti spieghiamo proprio come affrontare la prima seduta.

Epilazione laser: fissa un appuntamento in un centro medico.

Prima di tutto è importante fissare un appuntamento in un centro medico specializzato in epilazione laser, come LaserMilano, per una visita personalizzata.

Nel corso di un check up un medico qualificato potrà valutare le caratteristiche dei peli, della pelle e scegliere il metodo di epilazione più adatto alle esigenze della persona.

Solo dopo un’accurata diagnosi del quadro clinico generale e della cute della persona si può decidere se il soggetto ha effettivamente peli idonei ad essere trattati e come procedere all’effettiva epilazione laser.

Naturalmente, occorre informarsi bene sulla qualifica e appurare l’esperienza dell’operatore che utilizzerà l’apparecchiatura. Verifica la qualità delle macchine utilizzate: le migliori sono ampiamente certificate dalla letteratura scientifica.

Epilazione laser: non assumere farmaci fotosensibilizzanti.

Un’altra raccomandazione è non assumere farmaci fotosensibilizzanti prima della seduta di epilazione laser. Tali farmaci rendono la pelle particolarmente soggetta all’esposizione di fonti di calore, come sole, lampade abbronzanti e appunto laser. Per sapere se un farmaco è fotosensibilizzante basta consultare il foglietto illustrativo.

A titolo di esempio, rientrano nella categoria dei farmaci fotosensibilizzanti alcuni:

  • antibiotici;
  • antidepressivi;
  • antistaminici;
  • contraccettivi;
  • antinfiammatori non steroidei.

Attenzione, anche gli stupefacenti, in particolare le sostanze psicotrope come la cocaina, possono avere effetti fotosensibilizzanti.

epilazione laser definitiva come preparasi alla prima seduta

Epilazione laser: la cura della pelle prima della seduta

La pelle deve essere perfettamente idratata e integra, senza arrossamenti, irritazioni e infezioni di alcun tipo. Evita quindi di esfoliare la pelle con lo scrub nei giorni precedenti alla seduta di epilazione laser. La pelle non va esposta a nessun trattamento aggressivo che potrebbe renderla eccessivamente delicata.

Evitare di sottoporsi a qualsiasi trattamento che possa alterare il normale stato della pelle, come ad esempio massaggi, sauna e bagno turco.

Rimuovere il trucco se si deve epilare il viso e pulire semplicemente le altre parti del corpo da sottoporre al trattamento. Non applicare subito prima della seduta creme o lozioni profumate e a base di alcol.

La cura della pelle è importante anche dopo ogni trattamento di depilazione. Vuoi sapere come trattare la pelle dopo una seduta di epilazione laser? Leggi l’articolo: Epilazione laser: 5 buone pratiche che possono aiutarti nel post trattamento!

Epilazione laser: no al sole e alle lampade prima della seduta

Evitare l’esposizione al sole e lampade abbronzanti i giorni subito prima della seduta di depilazione definitiva. Intervenire con il laser sull’abbronzatura potrebbe rischiare di provocare macchie alla pelle.

No anche a cerette, pinzette ed epilatori elettrici

Evitare si estirpare i peli con cerette, pinzette ed epilatori elettrici nelle settimane precedenti il trattamento laser. La soluzione migliore per raggiungere risultati ottimali è rasare la zona da trattare 4-5 giorni prima della seduta con un rasoio o accorciare i peli con un regolabasette. Se i peli infatti sono di una lunghezza di circa 2-3 millimetri il laser raggiungerà meglio l’obiettivo, al contrario se i peli non sono visibili perché non c’è la radice non sarà possibile lo svolgimento stesso del trattamento.

Durante la seduta laser, il fascio luminoso emetterà energia dal manipolo del macchinario alla zona del corpo da epilare. I peli in fase anagen, cioè in fase di crescita, saranno immediatamente bruciati e cadranno durante la seduta di epilazione o nei giorni successivi.

Epilazione laser: qualche dubbio?

In caso di dubbi e perplessità, la soluzione migliore rimane comunque farsi consigliare da un medico competente, al quale è necessario raccontare la propria storia clinica e ogni pregresso farmacologico senza alcuna reticenza, durante un check up preliminare.

Il rischio che si corre iniziando il trattamento di epilazione laser, non dichiarando il veritiero stato sanitario oppure omettendo un’eventuale cura farmacologica in corso, è procurare pigmentazioni cutanee o determinare una riduzione dei peli solo temporanea, inficiando l’effetto stesso della depilazione laser.
Per risultati permanenti e duraturi nel tempo è bene essere consapevoli e dichiarare agli operatori specializzati non solo le esigenze estetiche e le attese, ma anche le condizioni di salute.


Affidati agli specialisti

La prima consulenza è sempre gratuita!