Epilazione laser e assunzione di antibiotici: ciò che devi sapere

Ci sono controindicazioni per l’assunzione di farmaci come gli antibiotici in concomitanza con le sedute di epilazione laser?


Epilazione laser: quali precauzioni si devono prendere riguardo i farmaci?

L’epilazione laser è a tutti gli effetti il futuro – e il presente – del mondo dell’epilazione femminile e maschile. I vantaggi sono tanti e indubbi. Basti pensare a tutto il tempo che si può risparmiare dimenticandosi del rasoio, della ceretta, dell’epilatore elettrico e di tutti gli altri strumenti usati quasi quotidianamente per assicurarsi una pelle liscia, bella da vedere e morbida da toccare.

Questo particolare metodo di depilazione, inoltre, permette di avere sempre una pelle perfetta senza i disturbi tipici della ceretta e della rasatura, primo fra tutti la pseudo follicolite, ovvero il tipico effetto infiammatorio che si presenta sulla nostra pelle nelle ore successive alla depilazione.

I dispositivi utilizzati dai centri medici specializzati per l’epilazione laser sono completamente sicuri. Non si rischiano né infiammazioni né bruciature, in quanto il fascio di luce proiettato sulla nostra pelle va a colpire solamente il bulbo del pelo, lasciando intatta l’epidermide circostante, con un livello di dolore quasi nullo.

Va però sottolineato che, in alcuni casi, i trattamenti di epilazione laser vanno ritardati nel tempo, per non andare incontro a fastidiosi effetti collaterali. È questo il caso dei pazienti che utilizzano dei farmaci fotosensibilizzanti, degli antibiotici e dei cortisonici.

epilazione laser antibiotici fotosensibilizzanti

Ma perché, e in quale modo, gli antibiotici possono costituire un ostacolo – temporeaneo – per chi si vuole sottoporre all’epilazione laser?

I farmaci fotosensibilizzanti e l’epilazione laser

Alcuni specifici farmaci, come anticipato, possono dunque creare dei problemi ai pazienti che si sottopongono a delle sedute di epilazione laser. Anche per questo motivo, è sempre meglio affidarsi al servizio offerto da centri sanitari specializzati, e non a quello dei semplici studi estetici.

In quest’ultimo caso, infatti, le competenze medicali non sono tali da garantire il pieno rispetto della salute del paziente.

Prima di sottoporre un paziente ad un trattamento di epilazione laser, un professionista esperto e preparato si informa approfonditamente sulle sue condizioni di salute e su eventuali terapie in corso. Una particolare attenzione viene posta all’utilizzo dei farmaci fotosensibilizzanti.

In questa categoria rientrano tutti quei prodotti medicinali ad uso orale o topico che possono portare non solo a degli effetti negativi legati all’esposizione solare, ma anche all’utilizzo di dispositivi per l’epilazione laser.

Quali sono i rischi insiti nell’utilizzare dei farmaci fotosensibilizzanti nel medesimo periodo in cui ci si sottopone ad un trattamento di epilazione laser?

In linea generale, si può affermare che determinate cure farmacologiche possono rendere la nostra pelle più reattiva al fascio di luce emesso dal dispositivo. Nello specifico, si potrebbe arrivare allo svilupparsi di macchie cutanee iperpigmentate o ipopigmentate localizzate nelle zone trattate, un effetto collaterale antiestetico e del tutto evitabile.

Quali sono i farmaci fotosensibilizzanti?

Non sono certamente pochi i farmaci che rientrano in questa categoria. Possiamo in ogni modo citare le quattro principali categorie, riservando al personale sanitario una più approfondita analisi caso per caso:

  • Antibiotici: i principi attivi dei prodotti antibiotici come la dossiciclina e la tetraciclina sono dei potenziali responsabili dell’aumentata fotosensibilità. Non a caso, i pazienti sotto antibiotici che si espongono eccessivamente al sole finiscono spesso per accusare la comparsa di eritemi rossastri. Per questo motivo, durante la terapia antibiotica e nei giorni successivi, la tintarella è vietata. Lo stesso vale ovviamente anche per le sedute laser.
  • Antinfiammatori: per l’artrite, per i traumi sportivi, per il mal di testa, per i dolori mestruali, per i dolori muscolari… gli antinfiammatori sono sempre più presenti nelle nostre vite. Essi hanno però un’azione fotosensibilizzante sulla nostra pelle, in particolare nel caso dei prodotti ad uso topico a base di ketoprofene. Il loro utilizzo non può dunque essere contemporaneo ad un trattamento di epilazione laser.
  • Anticoncezionali orali: la presenza di estrogeni e di progestinici fa finire anche i contraccettivi nella lista nera di chi si sottopone al trattamento laser. Molto meglio, dunque, organizzarsi per tempo e sospendere la loro assunzione.
  • Prodotti topici antiacne: l’epilazione laser può essere effettuata anche a livello del viso, per eliminare eventuali baffetti. In questo caso è d’obbligo interrompere l’utilizzo di creme antiacne, le quali, contenendo dei retinoidi, possono mettere in serio pericolo la nostra pelle.

Affidati agli specialisti

La prima consulenza è sempre gratuita!