Epilazione laser: come funziona e perché è efficace

Che cos’è l’epilazione laser, come funziona e perché è considerato uno dei metodi più efficaci per la rimozione dei peli?


Epilazione laser: che cos’è?

L’epilazione laser è una tecnica che consente la rimozione dei peli superflui su qualsiasi parte del corpo.

Secondo la Food and Drug Administration, l’Agenzia per gli alimenti e i medicinali degli Stati Uniti che certifica i migliori prodotti per la salute, l’epilazione laser è un metodo “progressivamente definitivo”.

La letteratura scientifica sostiene che è più corretta la definizione di depilazione permanente piuttosto che di depilazione definitiva. Il motivo di questa distinzione sta nel fatto che in casi molto rari e specifici, in presenza di particolari problemi ormonali, potrebbe verificarsi l’attivazione di follicoli che si trovavano in fase dormiente durante i trattamenti.

Attenzione: questo è normalmente vero per le donne con disturbi ormonali. Per gli uomini è diverso, perché lo sviluppo di nuovi peli è normale e quindi l’obiettivo è una forte riduzione.

Come funziona l’epilazione laser?

L’epilazione laser consiste nella distruzione dei bulbi piliferi affinché non ci sia più la ricrescita dei peli. Il trattamento nel nostro centro medico avviene tramite apparecchiature di eccellente qualità che riescono a colpire i peli senza danneggiare in alcun modo la pelle.

I laser sono utilizzati da operatori sanitari qualificati per permettere una rimozione dei peli in tutta sicurezza. Il personale medico è autorizzato ad usare laser più potenti e, di conseguenza, più efficaci, rispetto ai laser in uso alle estetiste. Il personale sanitario, inoltre, è più preparato a valutare ed evitare possibili complicanze e a intervenire in caso di effetti indesiderati.

La tecnologia laser emette un fascio di luce che scalda il bulbo pilifero, agendo non solo sul fusto del pelo come la maggior parte delle più classiche tecniche di depilazione (rasoio, ceretta a caldo o a freddo, crema depilatoria), ma raggiungendo in profondità anche la radice.

L’energia luminosa è erogata dall’operatore esperto tramite il manipolo del laser e assorbita dalla pelle. Il calore emesso dall’apparecchiatura laser colpisce le cellule provocando un leggero arrossamento della zona interessata dal trattamento.

Tale arrossamento è più o meno intenso in base alla personale sensibilità della pelle di ogni singolo individuo. Il tessuto cutaneo torna al suo aspetto naturale, in genere, dopo pochi minuti o nelle ore successive la seduta.

Il risultato è una progressiva riduzione dei peli che, seduta dopo seduta, diventerà peluria rada e sottile e rallenterà la ricrescita dei peli fino alla rimozione totale.

Durante la procedura di epilazione laser l’operatore e il paziente sono tenuti a indossare degli occhiali protettivi, al fine di tutelare anche la salute degli occhi.

A seconda della zona da epilare, la durata del trattamento varia da pochi minuti a più di un’ora.

Perché l’epilazione laser è efficace?

L’epilazione laser è una tecnica efficace perché garantisce una netta riduzione dei peli superflui in maniera progressiva. I moderni e sofisticati laser, messi a punto grazie ad avanzate tecnologie sempre più all’avanguardia, rendono il trattamento laser efficace, sicuro e più gradito ai pazienti.

Per limitare il fastidio che la fonte di calore potrebbe provocare durante il trattamento, di solito i medici del nostro centro di epilazione laser a Milano impiegano degli specifici sistemi di raffreddamento della pelle, come ad esempio il metodo di raffreddamento cutaneo ad aria.

I risultati dell’epilazione laser sono così evidenti e garantiti che la maggioranza delle persone che si sottopone al trattamento si dichiara completamente soddisfatta.

epilazione laser milano come funziona e perché è efficace

Epilazione laser: le 3 fasi del ciclo del pelo

Il trattamento laser per la depilazione definitiva è efficace sui peli in fase attiva, la cosiddetta fase anagen.

Il ciclo vitale del pelo è, infatti, caratterizzato da tre fasi ben distinte. Ecco quali:

  • fase anagen (crescita)
  • fase catagen (transizione)
  • fase telogen (riposo).

Nella prima fase (fase anagen) il pelo si forma, cresce e si colora per effetto della melanina. In altre parole, il bulbo una volta formatosi verso l’interno si ingrandisce e comincia a circondare la papilla dermica. Quando tutte le strutture del follicolo sono pronte, il pelo raggiunge il colletto pilifero e inizia a crescere, prima in maniera costante e rapida, poi in maniera variabile nel tempo.

Nella seconda fase (fase catagen) il pelo tende a spostarsi verso gli strati più superficiali dell’epidermide, allontanandosi dalla papilla pilifera. Quest’ultima si rimpicciolisce fino alla terza fase (fase telogen), in cui il pelo si trova ancora nel follicolo, ma le attività vitali sono completamente cessate. Il pelo una volta che ha smesso di crescere si prepara quindi a cadere dai sistemi di ancoraggio del follicolo.

È nella fase anagen che il laser colpisce miratamente la melanina concentrata nel bulbo pilifero, distruggendo in modo permanente tutte le strutture deputate alla formazione del pelo.

Quanto dura il trattamento di epilazione laser?

L’intero ciclo di fasi del pelo può durare mesi in funzione delle zone del corpo. Generalmente, ogni zona del corpo ha circa il 10-15% di peli in fase anagen ed è proprio questo l’obiettivo che ci si pone di distruggere ad ogni seduta laser. Sono necessarie, quindi, varie sedute a distanza crescente di tempo affinché il trattamento risulti davvero efficace. In conclusione, la frequenza delle sedute sarà dettata proprio dal ciclo del pelo.


Affidati agli specialisti

La prima consulenza è sempre gratuita!