Prenota ora il tuo VIDEO Checkup gratuito

Per appuntamenti: 0266989244

Epilazione laser e ciclo: è sempre possibile sottoporsi al trattamento?

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
depilazione permanente e ciclo: si può fare il laser con il ciclo?


È possibile sottoporsi a un trattamento di epilazione laser durante il ciclo? Scoprilo leggendo il nostro articolo!

Depilazione laser e ciclo mestruale: è possibile sottoporsi al trattamento?

Vuoi dire per sempre addio alla fastidiosa peluria in eccesso? Scegli di sottoporti a un trattamento di epilazione laser. Si tratta di una metodica di depilazione permanente, in grado di garantirti risultati ottimali ed efficaci!

Inoltre, sebbene per ottenere i risultati definitivi dovrai sottoporti a più sedute di trattamento, i primi risultati saranno già visibili dopo la prima seduta di laser!

Ma è sempre possibile sottoporsi a un trattamento di questo tipo? Ad esempio, si può fare il laser con il ciclo mestruale?

Devi sapere che non esiste alcuna controindicazione alla depilazione definitiva effettuata con il laser durante il ciclo mestruale. Quindi, la risposta alla domanda precedente è sì, può sottoporti sempre a un trattamento laser.

Bisogna però tenere presente che, in questo periodo, alcune donne potrebbero essere maggiormente sensibili al dolore. Con questo non vogliamo assolutamente dire che il trattamento sarà doloroso, ma che potresti provare una sensazione di fastidio maggiore e più intensa durante il trattamento.

L”unica cosa è che durante il ciclo mestruale, per ovvi motivi di natura igienica, non verrà trattata la zona dell”inguine. Tutto il resto del corpo è invece trattabile, in quanto per una donna che decide di depilarsi ricorrendo a un trattamento di epilazione laser durante il ciclo mestruale non esistono controindicazioni in tal senso.

Un altro quesito, più che leggitimo, oltre a questo è se è possibile sottoporsi a un trattamento laser durante l”allatamento. Scoprilo continuando a leggere il nostro articolo!

Epilazione laser diodo in allatamento: è possibile?

Un altro interrogativo che preoccupa parecchie donne riguarda l”allatamento e un trattamento di epilazione con il laser a diodo. Anche in questo caso, come per quanto riguarda il sottoporsi a un trattamento di epilazione laser durante il ciclo, non ci sono specifiche controindicazioni.

Tuttavia, se vuoi essere più sicura, consulta un ginecologo o il tuo medico di fiducia. Loro ti sapranno dire con certezza, dopo una valutazione del tuo caso specifico, se potresti intraprendere il percorso di epilazione con il laser a diodo durante l”allatamento oppure no.

Siamo più che sicuri che ti daranno la nostra stessa risposta, ovvero che il trattamento non costituisce di fatto alcuna controindicazione per la tua salute e per quella del bambino.

epilazione laser diodo in allattamento

Fin”ora abbiamo parlato del caso specifico di laser a diodo, che è quello maggiormente indicato per pelli sensibili grazie alla sua bassa potenza. Sappiamo infatti che la pelle dopo il parto potrebbe essere più sensibile rispetto a un momento diverso della donna ed è per questo che ti abbiamo parlato del laser a diodi.

Ma questa non è l”unica tecnologia di cui ci avvaliamo presso il nostro centro Laser Milano. Infatti, disponiamo di oltre 15 apparecchiature tra cui il laser nd:yag, laser a diodi, luce pulsata e il laser ad alessandrite. In particolare, quest”ultimo, è quello che prediligiamo e che viene considerato, anche dalla letturatura scientifica, come la tecnologia più raffinata e maggiormente indicata per la depilazione permanente.

Non solo il laser a diodo, ma anche le tecnologie sopraccitate e da noi impiegate, sono indicate per un trattamento di epilazione durante l”allatamento, in quanto non prevedono alcuna controindicazione indesiderata.

Cosa fare dopo depilazione laser durante il ciclo.

Come abbiamo già detto prima, la pelle di una donna durante il ciclo mestruale, potrebbe essere maggiormente sensibile rispetto a quando non lo si ha.

Per questo è possibile che dopo la depilazione eseguita con il laser, sebbene eseguita da un medico esperto presso un centro medico dalla comprovata esperienza, la pella appaia leggermente arrossata con endemi, rossori puntiformi. Questo leggero arrosamento e fastidio potrebbe durare fino ai 5 giorni successivi all”epilazione laser.

Per questo potresti ricorrere a uno scrub dopo laser o applicare sulla pelle trattata dei prodotti lenitivi e creme nutrienti per la tua cute. L”importante che non siano eccessivamente profumate e ricche di parabeni. Esistono tantissimi prodotti in commercio pensati appositamente per il post depilazione con il laser.

Non scegliere dei prodotti a basso costo che trovi in commercio nei supermercati! Potrebbero avere l”effetto contrario a quello che vorresti ottenere: ovvero potrebbero irritare ulteriormente la tua pelle.

Conclusioni.

Vuoi sottoporti a un trattamento di epilazione laser ma non sai se è sempre possibile farlo? In questo articolo ti abbiamo voluto dare qualche informazione su quando è possibile sottoporsi al trattamento. In particolare, abbiamo provato a rispondere a una domanda che spesso viene fatta: si può fare il laser con il ciclo?

Ovviamente, sì. Certo che è possibile sottoporsi ad un trattamento con il laser durante il ciclo mestruale! Infatti, il trattamento non prevede alcuna controindicazione per le donne che si sottopongono a un trattamento simile durante questo periodo.

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri servizi e prezzi? Contattaci, oppure vieni direttamente a trovarci! Potrai eseguire con un nostro medico esperto, un primo check up totalmente gratuito, in cui verrà analizzato il tuo caso specifico. Ti offriamo inoltre la possibilità di avere un preventivo personalizzato, prima ancora di iniziare le sedute del trattamento.

Ti aspettiamo!

Affidati agli specialisti

La prima consulenza è gratuita!

     
                 
     

LUCE PULSATA

Diversamente dai laser, la luce pulsata emette raggi ad ampio spettro non coerenti, quindi meno precisi. Quando utilizzata per rilasciare grandi quantità di energia può provocare ustioni. Tecnologicamente più elementare, ha però il grande vantaggio dell’economicità. Molte delle apparecchiature in commercio sono state depotenziate per motivi di sicurezza e non consentono niente di più che un rallentamento della ricrescita.

LASER A DIODO

Il laser a diodo, similmente a quello ad alessandrite, ha come bersaglio privilegiato la melanina. I diodi più potenti ottengono normalmente buoni risultati, tuttavia sono costretti ad arrendersi contro i peli più ostinati a causa del pericolo di ustione. Invece i diodi a bassa potenza sono delicati e veloci, ideali per il trattamento di aree vaste, ma non sono in grado di raggiungere i risultati ottenibili con l’alessandrite.

LASER ND:YAG

Il laser nd:yag si distingue per la capacità di penetrare sotto la cute in profondità interagendo non con la melanina, ma con i vasi sanguigni. Agendo sui capillari che nutrono i peli è quindi lo strumento più indicato per trattare senza controindicazioni le zone in cui il bulbo pilifero è situato in profondità e le pelli scure o abbronzate. Spesso si rivela perfettamente complementare rispetto al laser ad alessandrite.

LASER AD ALESSANDRITE

Il laser ad alessandrite colpisce con precisione la melanina contenuta nei peli. Rilasciando grandi quantità di energia in modo mirato, è quindi in grado di distruggere anche i peli più resistenti nel pieno rispetto dei tessuti circostanti. Per questo motivo la letteratura scientifica lo individua come il laser più indicato per la depilazione permanente. Tuttavia occorre prestare particolare cautela con le pelli scure o abbronzate.