Rimozione tatuaggi: differenza tra schiaritura e rimozione definitiva

Rimozione tatuaggi totale o semplice schiaritura? Scopri le differenze tra i due trattamenti e quale è più adatto a te!


Rimozione tatuaggi con la tecnologia laser.

Fino a qualche anno fa si pensava che i tatuaggi fossero indelebili, poi con varie tecniche di rimozione tatuaggi, si è scoperto che si potevano eliminare, ma restavano comunque sulla pelle segni ancor peggiori del tatuaggio.

Oggi invece sono disponibili molte tecnologie all’avanguardia in grado di eliminare un tatuaggio indesiderato senza esiti cicatriziali come in passato. I vecchi metodi come la dermoabrasione, la crioterapia, i peeling chimici, la chirurgia plastica portavano a risultati deludenti che non tenevano conto dell’aspetto estetico.

Attualmente il laser più adatto per la rimozione tatuaggi è il Q-Switched, che offre la possibilità di effettuare trattamenti periodici, di solito a distanza di settimane o mesi, per ottenere la schiaritura o la rimozione desiderata.

Rimozione tatuaggi: in cosa consiste il trattamento laser?

Il trattamento laser per la rimozione tatuaggi deve tenere conto di parecchi fattori:

  • densità del colore;
  • profondità del pigmento;
  • policromia;
  • tempo trascorso;
  • dimensione;
  • zona del corpo;
  • periodo del trattamento.

Se è stato tatuato un colore particolarmente corposo e concentrato la rimozione definitiva del tattoo richiederà un elevato numero di sedute laser. Il trattamento di rimozione tatuaggi durerà più a lungo anche se il pigmento è stato iniettato in profondità, negli strati più interni della pelle.

Rimozione tatuaggi: è possibile eliminarli tutti?

Il nero è il colore più facile da eliminare, al contrario del bianco e di altri colori chiari che sono quasi impossibili da cancellare. L’esistenza di un tatuaggio composto da più colori può richiedere l’utilizzo anche di diversi tipi di laser o lunghezze d’onda con differenti potenze.

Il tempo trascorso dalla realizzazione del tatuaggio può influire sul numero di sedute necessarie per raggiungere il risultato sperato, sia esso la più semplice schiaritura o la rimozione completa. Infatti, un tatuaggio recente è di solito più difficile da rimuove per la maggiore concentrazione del pigmento rispetto ad uno di vecchia data.

Altri fattori che influiscono sulla difficoltà del trattamento sono le dimensioni e la zona da trattare. Tuttavia, un tatuaggio di grandi dimensioni ma di colore nero potrebbe essere eliminato più facilmente di un tatuaggio piccolo, ma eseguito con molti colori, soprattutto chiari.

Se un tatuaggio si trova in parti del corpo dove c’è una circolazione sanguigna difettosa (ciò può riguardare gli arti inferiori, ad esempio gambe e caviglie), i tempi che porteranno all’eliminazione dei pigmenti di colore saranno più lunghi.

Quando sottoporsi a un trattamento di rimozione tatuaggi?

Il miglior periodo per schiarire o rimuovere definitivamente un tatuaggio è l’autunno-inverno poiché durante il trattamento va evitata la luce del sole. Il laser agisce sulla pelle ed è quindi necessario proteggerla sempre dai raggi solari applicando una crema con un filtro molto alto.

Dopo una visita preliminare in cui verranno valutate tutte le variabili appena esposte si potrà determinare se il tatuaggio ha caratteristiche tali da poter essere solo schiarito o potrà sparire completamente.

 rimozione tatuaggi definitiva o schiaritura: differenze

Per schiarire il tatuaggio occorrono in genere poche sedute.

Questa esigenza è molto richiesta da chi vuole semplicemente modificare il tatuaggio. In questo caso, si procede a qualche seduta laser per sbiadire il tatuaggio e poterne fare un altro sulla stessa zona del corpo. Appena la pelle sarà guarita completamente si potrà procedere a quella che viene definita cover up.

Se invece il desiderio è quello di rimuovere in modo definitivo un disegno, una frase, un simbolo che prima sembra importante tanto da imprimerlo sulla pelle, ma ora è diventato sgradito, allora ci vorrà un po’ più di tempo e pazienza, ma alla fine il risultato sarà ottimo.

Dopo un ciclo di completo di sedute laser è possibile notare che la rimozione del tatuaggio è davvero definitiva e la pelle ritorna come era in origine.

Rivolgendosi ad un ottimo centro medico con personale competente e con una lunga esperienza nel settore dei laser, il risultato è garantito. Non restano cicatrici, segni, macchie, ombre o aloni.

Conclusioni.

In conclusione, possiamo dire che grazie all’utilizzo di un buon laser e alla professionalità di un medico specializzato, dopo ogni seduta il tatuaggio schiarisce e via via i pigmenti colorati colpiti dal laser vengono espulsi dal corpo fino ad ottenere la rimozione definitiva.

Contattaci per avere informazioni sui nostri trattamenti di rimozione tatuaggi. Ti offriamo la nostra consulenza e un check-up gratuito. Cosa aspetti?


Affidati agli specialisti

La prima consulenza è sempre gratuita!