Prenota ora il tuo VIDEO Checkup gratuito

Per appuntamenti: 0266989244

Liposuzione laser: quali sono i rischi e come scongiurarli

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Liposuzione laser: rischi trattamento

Vuoi sottoporti a un trattamento di liposuzione laser? Sicuramente avrai sentito parlare dei rischi di questo intervento. In questo articolo però vogliamo spiegarti come scongiurarli!


Liposuzione laser: trattamento sicuro o pericoloso?

Vuoi sottoporti a un trattamento di liposuzione, in particolare di liposuzione fianchi, per eliminare il grasso in eccesso in questa parte del corpo? Probabilmente, se non l’hai ancora fatto, è perché avrai sentito parlare dei rischi e della pericolosità dell’intervento. Non è così?

Questo discorso non è del tutto infondato: infatti, è vero che chi si sottopone a questo intervento corre dei rischi per la propria salute. Saremmo ipocriti a negarlo. Ma come per tutte le cose, anche per questo discorso c’è un ma, un grande ma.

Il trattamento di liposuzione è rischioso e pericoloso solo se eseguito da mani inesperte e dai medici improvvisati. Se deciderai di rivolgerti a un centro medico esperto, come il nostro centro Laser Milano ad esempio, questi rischi non ci saranno.

Vediamo prima quali sono i pericoli di un trattamento di liposuzione e poi, cerchiamo di capire insieme, come è possibile evitarli.

Liposuzione laser: quali sono i rischi?

Come tutti gli interventi chirurgici, anche quello di liposuzione potrebbe comportare dei rischi. Soprattutto se svolto secondo la tradizionale metodica e da medici incompetenti.

Ci teniamo a precisare, che è più possibile che si presentino i rischi con un trattamento di liposuzione tradizionale, piuttosto che con un intervento eseguito con la tecnologia laser. È consigliabile sottoporti, quindi, a questa tipologia di trattamento piuttosto che a quella tradizionale.

Tra i rischi più comuni ci sono:

  • fascite necrotizzante;

Ne hai mai sentito parlare? Ne abbiamo parlato ampiamente in un nostro precedente articolo. Se te lo sei perso/a e vuoi approfondire il tema, leggi qui: “Liposuzione e fascite necrotizzante: i rischi di un trattamento improvvisato“.

  • mobilità limitata: dopo l’intervento potresti non riuscire a muoverti liberamente come prima;
  • dolori: generalmente, provare dolore dopo un intervento è considerato quasi del tutto normale. Non è normale qualora i dolori persistano alcuni giorni e settimane dopo il trattamento;
  • gonfiore: stesso discorso fatto per il dolore; del tutto normale se avvertirai un lieve gonfiore nella zona sottoposta alla liposuzione per qualche ora e giorno dopo l’intervento, meno normale se il gonfiore sussiste;
  • lividi;

come scongiurare i rischi della liposuzione laser

  • intorpidimento;
  • infezioni;
  • cicatrici;
  • embolia: in particolare, embolia polmonare causata dal grasso che viene dissociato durante il trattamento e trasformato in seguito in “mine vaganti” di sangue, che può causare problemi respiratori;
  • sieroma: ovvero la formazione sottocutanea di siero in eccesso nella zona del corpo sottoposta all’intervento;
  • ustioni: causate dal calore della sonda utilizzata per eliminare il grasso;
  • decesso.

Liposuzione laser: come evitare i rischi post trattamento?

Vuoi evitare i rischi sopraelencati e sottoporti a un trattamento di liposuzione laser in tutta tranquillità? Ecco alcuni consigli da seguire per evitarli:

  • prima di sottoporti a un intervento di questo tipo rivolgiti a un medico esperto che opera in un centro medico specializzato: informati sull’esperienza e sulla sicurezza dei trattamenti svolti;
  • svolgi tutte le visite mediche preliminari, in modo tale da essere sicuro/a che potrai sottoporti a questo intervento;
  • non fare uso di alcuni determinati farmaci e, se sei un fumatore, smetti di fumare anche se per un breve periodo;
  • segui tutti i consigli per il pre e post intervento che ti darà il tuo medico;
  • scegli di sottoporti a un trattamento laser piuttosto che alla metodica tradizionale di liposuzione. Infatti, con la tecnologia laser, in particolar modo con quella più avanzata, i rischi sono praticamente nulli;
  • non eseguire sport estremi o comunque, cerca di non trovarti in possibili situazioni traumatiche immediatamente dopo l’intervento;
  • riprendi subito a camminare e a svolgere le tue attività quotidiane;
  • utilizza la guaina contenitiva;
  • scegli di seguire uno stile di vita sano ed equilibrato;
  • qualora dovesse insorgere una di queste complicazioni, contatta immediatamente il medico.

Conclusioni.

Vuoi sottoporti a un trattamento di liposuzione laser? Scegli di rivolgerti al nostro centro Laser Milano! In questo modo sarai sicuro di non incorrere nei rischi sopracitati e di svolgere un trattamento non solo efficace ma anche sicuro.

Diffida sempre dai medici improvvisati! I principali “effetti collaterali” di un intervento del genere sono dovuti proprio alla mancanza di professionalità ed esperienza di chi li esegue.

Vuoi avere informazioni sui nostri prezzi e trattamenti? Vieni a trovarci! Potrai svolgere un check-up preliminare con un nostro medico esperto e avere un preventivo gratuito e personalizzato. Cosa aspetti? Ci trovi in corso Buenos Aires (64) e corso Vercelli (23) a Milano.

Ti aspettiamo!

Affidati agli specialisti

La prima consulenza è gratuita!

     
                 
     

LUCE PULSATA

Diversamente dai laser, la luce pulsata emette raggi ad ampio spettro non coerenti, quindi meno precisi. Quando utilizzata per rilasciare grandi quantità di energia può provocare ustioni. Tecnologicamente più elementare, ha però il grande vantaggio dell’economicità. Molte delle apparecchiature in commercio sono state depotenziate per motivi di sicurezza e non consentono niente di più che un rallentamento della ricrescita.

LASER A DIODO

Il laser a diodo, similmente a quello ad alessandrite, ha come bersaglio privilegiato la melanina. I diodi più potenti ottengono normalmente buoni risultati, tuttavia sono costretti ad arrendersi contro i peli più ostinati a causa del pericolo di ustione. Invece i diodi a bassa potenza sono delicati e veloci, ideali per il trattamento di aree vaste, ma non sono in grado di raggiungere i risultati ottenibili con l’alessandrite.

LASER ND:YAG

Il laser nd:yag si distingue per la capacità di penetrare sotto la cute in profondità interagendo non con la melanina, ma con i vasi sanguigni. Agendo sui capillari che nutrono i peli è quindi lo strumento più indicato per trattare senza controindicazioni le zone in cui il bulbo pilifero è situato in profondità e le pelli scure o abbronzate. Spesso si rivela perfettamente complementare rispetto al laser ad alessandrite.

LASER AD ALESSANDRITE

Il laser ad alessandrite colpisce con precisione la melanina contenuta nei peli. Rilasciando grandi quantità di energia in modo mirato, è quindi in grado di distruggere anche i peli più resistenti nel pieno rispetto dei tessuti circostanti. Per questo motivo la letteratura scientifica lo individua come il laser più indicato per la depilazione permanente. Tuttavia occorre prestare particolare cautela con le pelli scure o abbronzate.